Da giovedì 30 novembre a sabato 2 dicembre 2023

Save the Date

Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, Carlo Ferro (Pres. Ag ICE): “Positivi risultati dell’export dell’agroalimentare, zootecnia anello fondamentale”

Le Fiere Zootecniche di Cremona sono costantemente impegnate a livello internazionale per la promozione all’estero del modello produttivo agroalimentare italiano e delle sue imprese, favorendo il consolidamento e lo sviluppo economico-commerciale”. A dirlo è il Presidente di CremonaFiere Roberto Biloni che aggiunge: “Ringrazio ICE Agenzia per il lavoro che ormai da anni stiamo facendo insieme con una visione del futuro del settore per gli operatori italiani e internazionali che ha portato CremonaFiere a considerare innovazione, internazionalizzazione e network le sue parole d’ordine”. 

Grazie al contributo di Ice quest’anno sono stati coinvolti, 12 Paesi europei, tre paesi del Nord America (Canada, Messico e Stati Uniti ) e due dai paesi asiatici (India e Uzbekistan). CremonaFiere ha organizzato per gli operatori esteri un’attività di matchmaking per farli incontrare con gli espositori della manifestazione in base ai rispettivi interessi, e facilitare in questo modo l’avvio di nuovi contatti commerciali per le aziende.

L’evento  è tre volte importante per ICE Agenzia– dichiara Carlo Ferro, Presidente dell’Agenzia ICE-: 1) Perché occorre non solo promuovere ma anche difendere il Made in Italy. 2) Perché i positivi risultati dell’export dell’agroalimentare, che mettono il settore sul podio dei tre a più rapida crescita, sono il risultato di un’intera filiera in cui la zootecnia è un anello fondamentale. 3) Perché la filiera dell’alimentazione italiana è strettamente connessa con la tradizione, il territorio e la cultura del Paese, e quindi supportare il comparto della zootecnia significa anche prendere una decisa e netta posizione contro il cibo sintetico a favore, invece, di tutta la filiera degli allevatori. E tutto questo come azione di Sistema: imprese, istituzioni, corpi intermedi insieme per promuovere e difendere il Made in Italy, mettendo a fattor comune la capacità di ciascuno a supporto delle imprese e dei territori”.

La fiera zootecnica di Cremona, l’unica in Europa di riferimento per il settore, nell’edizione 2022 ha ospitato visitatori internazionali provenienti da 15 Paesi: Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Uzbekistan, Slovenia, Spagna, India, Canada, Messico e Stati Uniti, Polonia e Repubblica Ceca. 42 sono invece i marchi internazionali provenienti da 15 Paesi diversi (Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Libano, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna Svizzera, Stati Uniti). 

Le informazioni per l'edizione 2023 sono in fase di aggiornamento

X