Con il supporto di:

Da giovedì 28 a sabato 30 novembre 2024

Save the Date

Con il supporto di:

Fiere Zootecniche Internazionali: dal 30 novembre al 2 dicembre 2023 la 78esima edizione

Mancano più di 6 mesi all’edizione 2023 di Fiere Zootecniche Internazionali, ma nel quartier generale di CremonaFiere la macchina organizzativa è già avviata a pieno ritmo.

Le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona di quest’anno – la 78esima edizione – portano in dote i lusinghieri risultati del 2022: 25 Paesi nel mondo raggiunti, 74 eventi, seminari e workshop, 400 brand di aziende e servizi per la zootecnia e l’agricoltura in esposizione, 130 allevamenti con oltre 600 capi in mostra da 8 Paesi, 10mila euro donati in beneficenza alla Fondazione Centro San Raffaele, Occhi Azzurri Onlus e al Progetto Ottavo Senso, grazie all’asta @CR European Sale at Cremona 2022. Il tutto nel programma che ha visto come piatto forte la mostra zootecnica, evento che ha riscosso un successo internazionale tra gli allevatori.

Anche per il 2023 la mostra conferma l’efficace combinazione tra originalità, internazionalità e qualità. La volontà di CremonaFiere di dare voce agli allevatori ha portato alla realizzazione di un evento dal format innovativo, indipendente e internazionale. E’ così che la mostra, organizzata in stretta sinergia fra la fiera e gli allevatori stessi, è già riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Questa formula ha permesso di rispondere tempestivamente alle richieste del mercato internazionale e alle mutevoli necessità di un evento che ha visto negli ultimi due anni l’incremento di partecipanti di oltre il 200%.

Professionalità, impegno, passione sono le principali caratteristiche che muovono il team organizzativo della mostra costituito da allevatori che costantemente si incontrano con lo staff di CremonaFiere proprio per studiare e mettere a punto la mostra.

Questa fiera – spiega Paolo Quaini, allevatore, titolare dell’azienda Castelverde Holstein di Castelverde – Cremona -, uno dei giovani, che fanno parte del comitato di allevatori che organizza la fiera – nasce come momento voluto dagli allevatori per gli allevatori: questa è la sua natura e la sua forza. L’edizione 2022 è stata un’esperienza unica per il numero e la qualità degli animali, per la straordinaria risposta dei visitatori, ma anche per il clima di rinascita e di entusiasmo che si è respirato”.

“La mostra – aggiunge Pietro Cerri, allevatore, titolare dell’a Società agricola Cerri di Turano Lodigiano (Lodi) – si caratterizza per una forte valenza internazionale, che già lo scorso anno con 7 Paesi partecipanti è stata significativa, ma che quest’anno vorremmo ‘spingere’ ancora di più. Anche perché dall’estero ci arrivano – attraverso i contatti diretti che stiamo sviluppando – feedback molto positivi, che ci indicano la volontà dei nostri colleghi di altri Paesi di essere a Cremona!

Cremona però è anche da sempre l’esposizione delle migliori soluzioni tecniche per l’allevamento e il momento di sintesi e visione sul mercato in cui sono protagonisti  l’aggiornamento tecnico, il dibattito e la formazione. La sezione convegnistica di Fiere Zootecniche costituisce da quasi 80 anni un fiore all’occhiello per tutto il settore, in quanto proprio da Cremona si sono sviluppate negli anni le più moderne teorie tecnico – scientifiche e si sono affermate tecnologie d’avanguardia. L’edizione 2023, sperimenta una nuova organizzazione della parte convegnistica. Il nuovo approccio prevede quattro percorsi: i “think tank”, che valorizzano il ruolo di guida e di “fucina” di idee che Cremona ricopre da sempre nel comparto.

Questi i quattro think tank di Cremona:

  • Gestione sostenibile dell’allevamento
  • Zootecnia e ambiente
  • Energie rinnovabili
  • Gestione dell’acqua in agricoltura e allevamento

Con queste parole d’ordine anche quest’anno la mostra dedicherà ampio spazio alla formazione.

  • Torneranno le esperienze di divulgazione didattica dedicate agli studenti, che hanno avuto così tanto successo lo scorso anno.
  • Verrà riproposto il Concorso nazionale “On the way to Cremona”, l’iniziativa che CremonaFiere ha rivolto nella prima edizione del 2022 agli studenti delle scuole superiori ad indirizzo agrario, coinvolgendo più di 1000 ragazzi provenienti da scuole agrarie di tutta Italia. I giovani, dopo il percorso formativo nei mesi prima della fiera, hanno concluso il progetto con l’evento di presentazione degli elaborati e ricevendo le preziose pergamene direttamente dal Ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare Francesco Lollobrigida.
  • Anche l’edizione 2023 vedrà inoltre il coinvolgimento dei bambini della scuola primaria – ai quali verrà dedicato un laboratorio specifico -, mentre -questa una novità del 2023- verranno coinvolte anche alcune classi di licei sulle tematiche della produzione agroalimentare sostenibile.
  • Così pure verranno ancora proposti diversi eventi formativi rivolti ai professionisti sui temi dell’innovazione tecnologica nella zootecnia da latte.

“Anche quest’anno – commenta il presidente di CremonaFiere, Roberto Biloni – stiamo lavorando con impegno per mantenere e migliorare il livello della mostra, forti dei riscontri molto positivi dello scorso anno. Le sfide che il comparto zootecnico sta affrontando sono molte e complesse e un evento fieristico internazionale specializzato come il nostro, costituisce uno strumento fondamentale per consolidare e migliorare la competitività del settore”.