Da giovedì 01 a sabato 03 dicembre 2022

Save the Date

november, 2021

26nov09:3018:00I Workshop di RUMINANTIA09:30 - 18:00 Area RUMINANTIA - Padiglione 2Tema:Benessere animale,Bovino,Consumatore,Innovazione e Digitalizzazione,Sostenibilità

Event Details

Questi ultimi mesi dell’anno sono importanti per il futuro della filiera del latte italiana, e più in generale per il nostro Paese, perché un rinnovato spirito positivo delle imprese e un’imminente iniezione di risorse economiche pubbliche (PNRR) sta guidando e accompagnando tutta la filiera verso un’epocale riqualificazione. Partecipare a vario titolo alle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona permetterà a tutti gli operatori presenti di scambiare idee e soluzioni utili per ognuna delle attività che compongono la filiera del latte bovino in Italia.

Ruminantia per questa edizione post-pandemia ha scelto come metodo quello di permettere ai visitatori della Fiera e ai lettori di Ruminantia di potere manifestare le proprie opinioni durante gli eventi che sta predisponendo. La sola partecipazione passiva ad un evento senza poter esprimere il proprio parere, e non solo il fare domande, appartiene ormai al passato.

Gli eventi organizzati da Ruminantia utilizzeranno un metodo ibrido ed interattivo, per dare la possibilità anche a chi non potrà partecipare alla Fiera di essere almeno virtualmente presente.

Gli eventi saranno sost anzialmente di tre tipi: workshop commerciali, workshop istituzionali, focus group e open days, oltre alle intervista che solitamente Ruminantia effettua durante i giorni della Fiera.

Nell’area Ruminantia ci saranno due corner dedicati alla presentazione di due corsi di laurea. Il primo dell’Università La Tuscia di Viterbo, che presenta il corso di laurea professionalizzante “Tecnico Esperto di Sistemi Zootecnici”, e il secondo della Cattolica di Piacenza “Livestock and Green Innovation”. La presenza di questi due Atenei ha principalmente l’obiettivo di confrontarsi direttamente con i portatori d’interesse per meglio profilare un percorso didattico che sia funzionale alle reali esigenze della filiera del latte.

Programma:

  • Ore 11.30-12.30 Workshop Bellucci Orlando e C. S.r.l.                  

Per ottenere un latte di qualità è indispensabile salvaguardare la salute e l’igiene della mammella. Grazie alle sue collaudate e pionieristiche tecnologie, GEA DairyRobot R9500 si prende cura in modo completamente automatico della condizione dei capezzoli e del monitoraggio dello stato sanitario della mammella. Questo incontro esplora il promettente potenziale della tecnologia In-Liner Everything e del sensore contacellule GEA DairyMilk M6850 nell’ottimizzazione del processo di mungitura, nel controllo e nella diagnosi preventiva della mastite.

Ospiti: Vito Florimonte, Tecnico GEA Bellucci Orlando e C. S.r.l., e Federica Manila Soli, Herd Manager Bellucci Orlando e C. S.r.l..

Conduce: Alessandro Fantini, Direttore Ruminantia.

  • Ore 14.30 – 15.30 Workshop

Biogas e agrivoltaico due opportunità per «decarbonizzare» la filiera zootecnica?

Introduzione: Attivare un nuovo ramo d’azienda per passare da consumer a prosumer guadagnando di più
e diminuendo l’impatto sull’ambiente.

Ospite: Dott. Nicola Colonna – Divisione Biotecnologie e Agroindustrie (Bioag) Centro Ricerche ENEA Casaccia.

Conduce: Alessandro Fantini – Direttore Ruminantia

  • Ore 16.00 – 17.00 Workshop Officina Commerciale Commodities S.r.L (OCC).

La tempesta perfetta del mercato delle materie prime: cosa è meglio fare?

Introduzione : E’ ormai più di una anno che i costi degli alimenti zootecnici, e non solo, sono alle stelle.
Difficile capire cosa fare con le razioni e se o meno fare i contratti.

Ospite: Mario Boggini della OCC.

Conduce: Alessandro Fantini – Direttore Ruminantia.

more

Time

(Friday) 09:30 - 18:00

Sala

Area RUMINANTIA - Padiglione 2

Organizer

RUMINANTIA in collaborazione con Cremonafiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X